Newwave Media srl

Palio delle Antiche repubbliche Marinare Italiane

Genova

IL SACRO CATINO

La figura di Guglielmo Embriaco, il grande condottiero navale e architetto, detto “testa di Maglio” – “Caput Mallei”, è rievocata ed esaltata dal gruppo dei figuranti del corteo storico di Genova. L’Embriaco, figlio di Guido Spinola Visconte del ramo dei Manesseno, nacque attorno al 1070. La sua fama rifulse come condottiero crociato, tanto che fu cantato dal tasso nella “Gerusalemme Liberata”. Partì con il fratello Primo di Castello, alla guida della seconda spedizione genovese per la terrasanta e successivamente guidò una terza spedizione composta da 26 galee durante la quale riuscì a forzare la cinta della Città Santa, il 15 luglio 1099 e conquistare Cesarea e tiro nel 1101 con congegni da lui ideati. Proprio in ricordo di questa storica impresa, Guglielmo Embiaco, che al ritorno in Patria ricevette il titolo di “Consul Exercitus Januensium” portò il Sacro Catino, che secondo la tradizione avvalorata in Palestina, Gesù utilizzò durante l’ultima Cena per  mangiare l’agnello pasquale. Precedono l’eroe genovese il gonfalone della città, con gli stemmi delle otto antiche Compagne di Genova – Porta, Maccagnana, Borgo, Castello, San Lorenzo, Piazzalunga, Portanuova, Soziglia – una fanfara di 6 trombe e 6 tamburi, alfieri e capitani: fu quello un momento particolarmente esaltante per l’Embriaco, che con il suo seguito di Capitani e Alfieri con i vessilli delle Casate di appartenenza – Fregoso, de Fornari, Grimaldi, Pallavicini, de nigro, de Marini – va verso la Cattedrale di San Lorenzo per deporre la sacra reliquia, dove a
tutt’oggi è custodita con le Ceneri del Battista, prelevate dai crociati genovesi a Mira in Licia. un guerriero armato di spadone precede il paggio porta catino e subito dopo l’Alfiere con le insegne dell’Embriaco ed un paggio che sorregge lo spadone del condottiero, aprono la strada al leggendario “testa di Maglio”, cui segue l’analista Caffaro di Rustico, Signore di Caschifellone. Chiude il corteo una delegazione di nobili e popolani nei tipici costumi dell’epoca, preceduta da una scorta di armati di spada, balestrieri, crociati e armati di lancia.

(Foto © Xedum)

Equipaggio

Equipaggio galeone

  • Carrozzino RobertoTimoniere
  • Perino Enrico
  • Perino Paolo
  • Gabbia Cesare
  • Garibaldi Francesco
  • Bo Nicolò
  • Mumolo Davide
  • Garibaldi Federico
  • Solari Alex
  • Maggi Davide
  • Tacci Alfredo
  • Bergamo Alan

Equipaggio gozzo

  • Caprile LorenzoTimoniere
  • Figari Giambattista
  • Altemani Riccardo
  • Juri Janko
  • Solari Giovanni

Staff
Tecnico

  • Dato FilippoAllenatore
  • Anfosso AndreaVice Allenatore
  • Bonfa’ Tullio MarinoStaff
  • Stefano CrovettoStaff

Comitato
Cittadino



  • Marco DoriaPresidente
  • Carla SibillaVice Presidente
  • Graziella SperindioSegretario
  • Tullio BonfàProvveditore
  • Concetta LiuzzoTesoriere
  • Plinio LaroConsigliere
  • Paolo OdoneConsigliere
  • Fernanda GolloConsigliere
  • Milena PalattellaConsigliere
  • Andrea VerdianiConsigliere
  • Francesco PittalugaConsigliere
  • Stefano CrovettoConsigliere
  • Oscarre CapocciConsigliere
  • Francesco PorcùConsigliere
  • Luca CambiasoConsigliere
  • Massimo MoscatelliConsigliere